FANDOM


Andrew DeSalvo
Andrewdesalvo
Andrew DeSalvo in Silent Hill 4: The Room
Genere
Maschile
Età
Uomo di mezza età
Status
Deceduto
Fantasma
Causa di morte
Vittima 18 dei 21 Sacramenti
Capelli
Castani
Occhi
Marroni
Occupazione
Guardia
Apparizioni
Silent Hill 4: The Room
Doppiatore
-
"Quel bambino, Walter... Lui ci credeva veramente."

- Andrew parla della determinazione di Walter


Andrew DeSalvo è un personaggio di Silent Hill 4: The Room. Henry Townshend lo incontra per la prima volta mentre se ne sta rinchiuso in una cella della Prigione Acquatica.

Prima degli eventi del gioco, Andrew lavorava per l'Ordine come guardia dell'Orfanotrofio Wish House e della Prigione Acquatica, tuttavia non faceva parte della setta. Era violento nei confronti dei bambini, infatti dal diario di Walter Sullivan si può intuire che l'uomo ha ucciso o provocato la scomparsa di Bob, suo amico ai tempi dell'infanzia. La Camicia del Detenuto suggerisce che Andrew potrebbe aver fatto bere a Walter o a qualche altro bambino dell'acqua con dentro le sanguisughe.

Silent Hill 4: The Room

Dopo esser stato liberato da Henry dalla cella nella Prigione Acquatica, Andrew si spaventa per via della presenza del piccolo Walter e viene poi visto un'ultima volta morto per annegamento, con inciso sul petto "18/21".

Quando Henry ritorna nella prigione nella seconda metà del gioco, deve combattere contro il fantasma di Andrew per ottenere una chiave.

Il tema dell'omicidio di Andrew è "Vigilanza".

Vittima 18

Articolo principale: Vittima 18

Il fantasma di Andrew è uno di quelli più pericolosi, in quanto può roteare su se stesso e colpire Henry con grande potenza e causargli ingenti danni. Anche la sua aurea danneggia il protagonista molto più rispetto a quella degli altri fantasmi. Per indebolirlo e poter recuperare la chiave dal suo corpo è necessario usare un Medaglione del Santo, colpirlo con un proiettile d'argento e poi trapassarlo con la Spada dell'Obbedienza. E' consigliabile affrontarlo nella stanza con la ruota idraulica in quanto è più facile muoversi ed evitare i suoi attacchi.

Se viene liberato dopo aver ottenuto la chiave, il suo fantasma infesterà l'Appartamento 107 nel ritorno dell'Otherworld del Mondo dell'Appartamento.

Another Crimson Tome

Articolo principale: Another Crimson Tome

Nella Wish House non c'erano abbastanza guardie per sorvegliare i bambini. Per questo, pochi uomini non affiliati all'organizzazione religiosa vennero assunti per poter ricoprire quel ruolo. Uno di questi era Andrew DeSalvo. Era sempre ubriaco ed era violento con i bambini. Per questo motivo venne soprannominato "Grasso Maiale" dalle altre guardie e dai bambini. A Andrew non importava se i bambini rispettavano o infrangevano le regole, era violento con i bambini ugualmente.

"Ehi, tu, delinquente! Vuoi andare a giocare nella foresta? Non me ne frega degli insegnamenti del culto. Hai il permesso? Non me ne frega. Qui comando io. Se giochi di nuovo nella foresta senza il mio permesso, te ne pentirai". Mentre urlava queste parole, colpiva i bambini.

"Ehi, noi abbiamo il permesso di Dio, non lo sai?", dissero i bambini.

"Non dovete rispondere, mocciosi!", disse Andrew. Andrew continuò a colpire i bambini.

"Non comprendi le parole di Dio... il Grasso Maiale sarà punito da Dio", sussurravano i bambini in cuor loro mentre si massaggiavano le guance gonfie.

Curiosità

  • Il nome di Andrew viene da Albert DeSalvo, l'uomo che confessò di essere lo strangolatore di Boston.
  • Quando si incontra il fantasma di Andrew, questo inizia a cantare: "E Dio disse, 'Quando sarà il momento, purifica il mondo con la mia ira. Raccogli l'Olio Bianco, la Coppa Nera ed il Sangue dei Dieci Peccatori. Preparati per il Rito della Sacra Assunzione'. E Dio disse, 'Offri il Sangue dei Dieci Peccatori e l'Olio Bianco'".
  • Fuori alla finestra dell'Appartamento 302 può apparire la testa mozzata di Andrew che cade.
  • Rose Da Silva, la protagonista del film Silent Hill, doveva originariamente chiamarsi Rose DeSalvo.
Andrewdesalvo1
Andrewdesalvo2
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.