FANDOM


Ernest Baldwin
Blank
-
Altri nomi
-
Genere
Mascile
Età
Adulto
Status
Deceduto
Apparizioni
Silent Hill 2: Born from a Wish
Ci sono cose che dimentichiamo e altre che non riusciamo a dimenticare. E' buffo... non so quale delle due cose sia più triste

- Ernest a Maria


Ernest Baldwin è un'entità misteriosa che appare nello scenario di Silent Hill 2 dedicato a Maria, ossia Born from a Wish. Egli vive all'interno di Villa Baldwin, situata nel quartiere di South Vale a Silent Hill. Ernest non si farà mai vedere da Maria; durante il gioco, infatti, è possibile udire soltanto la sua voce.

Molto probabilmente è un membro dell'Ordine, in quanto ricorda alla donna "Maria, gli dei sono qui. Lo sai anche tu. Sei nata in questa città". Inoltre, egli ha intenzione di eseguire un rituale legato al culto.

Silent Hill 2: Born from a Wish

Ernest

Quella che potrebbe essere una foto di Ernest

Ernest chiede aiuto a Maria per poter effettuare un rituale, con l'intento di riportare in vita sua figlia Amy, morta in un tragico incidente 10 anni prima degli eventi di Silent Hill 2.

Egli parla anche a Maria del suo ruolo all'interno della città e lascia intendere che conosce anche il peccato di cui si è macchiato James Sunderland. Quando la ragazza deciderà di aprire la porta della stanza in cui si trova l'uomo, scoprirà che la stanza è vuota. Ritrova esclusivamente, posti su un tavolino, un paio di guanti e il biglietto di buon compleanno regalatogli dalla figlia che Maria gli aveva precedentemente dato.

Teoria del fantasma

In questo articolo o sezione sono contenute ipotesi. Ricordalo mentre leggi.

La teoria più accreditata sostiene che Ernest sia un fantasma, per questo motivo non può mostrarsi a Maria ed è così restio nel farsi vedere. Inoltre, egli sostiene di non poter lasciare la sua abitazione e quando infine la ragazza riesce ad entrare nella stanza in cui si è rinchiuso, scopre che è vuota. Fuori la sua abitazione c'è una scritta che recita "state alla larga dalla casa infestata".

HauntedMansion

La scritta recita "state alla larga dalla casa infestata".

Non si sa come sia morto Ernest. Una delle ipotesi è che si sia suicidato dopo la perdita di sua figlia. Egli era molto legato ad Amy, e la sua morte potrebbe averlo fatto cadere in uno stato di profonda depressione dal quale non è riuscito a riprendersi. Un'altra teoria invece sostiene che il cadavere all'esterno dell'abitazione sia quello di Ernest, che in realtà è stato ucciso da un mostro.

Quando Maria dà ad Ernest il biglietto di auguri della figlia, l'uomo realizza di trovarsi davanti alla donna che lo aiuterà a trovare pace, per questo egli scompare dopo che lei apre la porta della stanza in cui è chiuso. Inoltre, dato che Ernest è un fantasma, non può essere sentito né visto da nessun essere vivente: il fatto che Maria avverta la sua presenza e senta la sua voce indica che ella è una manifestazione.

Teoria della manifestazione di James

In questo articolo o sezione sono contenute ipotesi. Ricordalo mentre leggi.

Un'altra speculazione sostiene che Ernest sia in realtà una parte della mente di James che si rifiuta di accettare la realtà. La bambina morta potrebbe rappresentare, in questo senso, la scomparsa di Mary. Ernest infatti è consapevole delle azioni commesse dal protagonista e afferma che è un "uomo malvagio". Sa inoltre che Maria non è una persona in carne e ossa ma soltanto una manifestazione del desiderio di James di riunirsi con sua moglie.

Maria appare proprio dopo l'arrivo di James in città, quindi è possibile che anche la presenza di Ernest sia dovuta all'arrivo del protagonista. Ernest rappresenterebbe dunque la parte di James che vuole alienarsi dal mondo. Anch'egli inoltre vuole riportare in vita sua figlia tramite lo stesso rituale che James eseguirà per resuscitare Mary nel finale "Rebirth", ossia tramite l'utilizzo del Crisma Bianco, un oggetto che si trova nello stesso posto sia nello scenario di James che in quello di Maria.

C'è un'ulteriore teoria che afferma che l'autore delle note "Ci Sono Una Lettera e Una Chiave" e "La Chiave della Society" sia proprio Ernest, dal momento che conosce il crimine di cui si è macchiato James.

Citazioni

  • "E' proprio necessario che risponda alle tue noiose domande?"
  • "Voglio stare da solo. Le persone mi irritano".
  • "Perché dici che questa città è malata? Forse siamo noi ad esserlo. Tutti e due... siamo completamente pazzi".
  • "Sei soddisfatta? Adesso vuoi lasciarmi solo?"
  • "Non c'è bisogno che ti scusi. Non sei stata tu a ricordarmelo. Sono io che non l'ho mai dimenticato..."
  • "Quindi questo significa che anch'io posso sperare in un miracolo?"
  • "Credi nel destino?"
  • "E' un vicolo cieco. Oltre non c'è nulla".
  • "Quel James, è un uomo malvagio. E' in cerca di qualcuno che non sei tu".
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.