FANDOM


Scarlet (boss)
Scarlet
Scarlet nella sua seconda forma
Altri nomi
-
Debutto
Silent Hill: Homecoming
Altre apparizioni
Silent Hill: Book of Memories
Salute
1000 (molto alta)
Luoghi
Discesa all'Inferno
Armi
Artigli
Denti
Attacco
Colpo con gli artigli
Morso
Salto dal soffitto
Questo articolo riguarda il boss Scarlet. Per il personaggio, vedi Scarlet Fitch.
Papà?

- La bambola prima di trasformarsi in mostro.


Scarlet è il secondo boss che Alex Shepherd incontra in Silent Hill: Homecoming. E' la manifestazione del senso di colpa del dottor Martin Fitch per aver ucciso sua figlia Scarlet, che ha smembrato viva per tenere fede al patto stipulato con il Dio dell'Ordine. Dato che Fitch ha pregato per ricongiungersi con la sua piccola, è probabile che la creatura sia la reincarnazione della stessa Scarlet: ciò può essere avvalorato dal fatto che questo mostro sembra essere più intelligente rispetto agli altri boss associati ai relativi bambini. Anche se questa teoria non ha trovato ancora conferma, è interessante inoltre notare che questo è l'unico mostro che condivide lo stesso nome del bambino a cui è associato.

Alex incontra Scarlet nella sezione Discesa all'Inferno, poco dopo aver consegnato la bambola di Scarlet al dottor Fitch. A un certo punto, l'oggetto si rivolgerà al medico pronunciando la parola "papà", come se fosse posseduta dallo spirito della bambina, ed è in questo momento che le ferite del dottor Fitch iniziano ad aprirsi facendo fuoriuscire una copiosa quantità di sangue che formerà una grossa pozza sul pavimento. Da questo lago di sangue fuoriesce quindi la creatura, che dapprima inizia a fissare il volto del medico mentre supplica perdono, e in un secondo momento, dopo un'attenta riflessione, gli stacca violentemente la testa con un morso e getta via il suo corpo; dopodiché rivolge la sua attenzione verso Alex ed inizia ad attaccarlo.

Dopo un'intensa battaglia in cui la creatura assumerà persino un'altra forma, il protagonista riuscirà ad avere la meglio e a sferrare il colpo di grazia avvalendosi di un piede di porco. Dopo aver sconfitto la creatura, Alex cadrà nella pozza di sangue per poi risvegliarsi nel mondo nebbioso.

Aspetto

Scarlet2

Scarlet prima della battaglia

Scarlet ha l'aspetto di un'inquietante bambola di porcellana. L'armatura di cui è rivestita può essere distrutta fino a rivelarne i muscoli. Il cranio sembra non contenere al suo interno né un cervello, né altri tipi di tessuti, mentre all'interno della bocca presenta dei denti molto affilati, simili a degli aghi. La bocca inoltre si può allargare considerevolmente e può contenere al suo interno anche oggetti di grosse dimensioni. Scarlet emette dei versi simili a quelli di un serpente, come sibili e urla. Alle estremità degli arti inferiori indossa invece delle scarpe nere; le mani invece sono piccole e tozze, più simili a quelle di una bestia piuttosto che a quelle di un essere umano.

Caratteristiche

Scarlet si dimostrerà essere una creatura molto intelligente e aggressiva durante il corso della battaglia. Spesso emetterà degli strani suoni e delle urla e attaccherà prevalentemente utilizzando i lunghi arti superiori, dotati di artigli alle estremità, per poter atterrare Alex, afferrarlo e staccargli la testa come ha fatto precedentemente con il dottor Fitch. Se la creatura eseguirà questo attacco con successo, il giocatore dovrà premere i pulsanti che appariranno sullo schermo per poter sopravvivere e non finire in game over. Scarlet può anche colpire il pavimento con i pugni facendolo vibrare.

Scarlet3

Scarlet durante la seconda fase dell'incontro

Tutti i suoi attacchi, soprattutto quelli eseguiti durante la prima fase del combattimento, sono facilmente evitabili se il giocatore è diventato abbastanza abile con in comandi. Invece, per poter danneggiare la sua armatura di porcellana, è consigliabile utilizzare il piede di porco oppure l'ascia da pompiere. Una volta aver esposto i tessuti degli arti inferiori, Scarlet si abbatterà al suolo e Alex potrà facilmente rompere la corazza per intero con l'ausilio dell'ascia, in modo da causarle ingenti danni.

Durante la seconda fase dell'incontro, Scarlet diventerà più veloce e aggressiva ed inizierà a camminare anche sul soffitto e sulle mura in maniera analoga a quella di un ragno. Durante questa fase di estrema vulnerabilità, basterà colpirla con qualsiasi arma; tuttavia, sarà più difficile colpirla con efficacia poiché diventerà molto più veloce. Bisogna inoltre prestare molta attenzione al suo attacco dall'alto, in grado di causare parecchi danni al protagonista. Anche schivare i suoi attacchi diventerà più complesso, sia a causa della sua velocità che della sua imprevedibilità.

Il metodo più efficace per sconfiggerla durante questa fase è utilizzare armi molto veloci, come il coltello. Una volta aver causato un'ingente quantità di danni, Scarlet morirà definitivamente scomparendo nella pozza di sangue. Durante la battaglia, Alex potrà morire essenzialmente in due modi: se il giocatore non riesce a scrollarsi dalla sua presa, il mostro sarà in grado o di provocare un taglio alla gola al protagonista o di staccargli la testa con un morso.

Simbolismo

In questo articolo o sezione sono contenute ipotesi. Ricordalo mentre leggi.
Scarletdoll

La bambola di Scarlet

La creatura può essere o la manifestazione del senso di colpa del dottor Fitch, oppure la reincarnazione della stessa Scarlet che, dopo aver udito le preghiere di suo padre, è stata in grado di incarnarsi in un corpo in carne ed ossa dopo che la sua bambola preferita è stata immersa nel sangue di suo padre. La passione della bambina nei confronti delle bambole ha influenzato inoltre la sua trasformazione.

Il battito cardiaco accelerato, peculiare di questa creatura e visibile soltanto una volta rimossa la corazza, rappresenta invece la paura della piccola Scarlet e il trauma di essere smembrata viva, un destino a cui andrà incontro nuovamente durante la battaglia con Alex.

Anche l'aspetto fisico del mostro, con le articolazioni evidenziate dalle giunture in porcellana, fa riferimento alla pratica dello smembramento adottata dal dottor Fitch. Invece, la somiglianza ad una bambola di porcellana potrebbe invece simboleggiare la percezione che suo padre aveva di Scarlet, ossia una creatura fragile e delicata. A seconda delle opzioni di dialogo che il giocatore sceglierà durante la conversazione con il medico, egli infatti potrà affermare che sua figlia aveva le mani "pure come la porcellana".

Il metodo di uccisione impiegato da Scarlet, ossia staccare la testa delle sue vittime con un morso, è un ulteriore riferimento alla tragica morte per smembramento che la piccola ha dovuto subire. Inoltre, il lago di sangue da cui il mostro nasce e infine muore, rappresenta l'ingente quantità di sangue che Scarlet ha perso mentre suo padre la uccideva.

Dopo aver distrutto la corazza, la creatura inizierà a strisciare e a muoversi come un ragno: questo potrebbe essere invece un rimando alla morte di Joshua per mano di Alex, dato l'amore smisurato del piccolo per questi animali.

Curiosità

  • In Silent Hill 3, una delle bambole che si trovano nella stanza di Alessa Gillespie si chiama Scarlett. Nonostante ciò, non si sa se il nome dato alla creatura sia un omaggio oppure soltanto una coincidenza.
  • Il disegno iniziale di Scarlet, raffigurata come una donna alta e snella con indosso una veste rossa, è molto simile a quello di Dio in Silent Hill 3.
  • Insieme al Sepulcher, Scarlet è uno dei boss del gioco che riesce ad uccidere il genitore carnefice.
  • L'aspetto del boss Scarlet è molto simile a quello di Mama in Silent Hill: The Arcade ed è molto probabile che gli sviluppatori si siano ispirati a questo mostro. Infatti le due creature, oltre ad essere simili nell'aspetto, eseguono anche gli stessi attacchi.
  • Nella stanza in cui il dottor Fitch si taglia col bisturi prima della battaglia contro Scarlet è possibile leggere delle scritte fatte col sangue, presumibilmente del medico stesso, che recitano: "mi dispiace"; "mi manchi mia unica figlia"; "ti prego torna da me"; "voglio morire"; "a papà manchi tanto"; "dove ho sbagliato?".
  • Una volta ritornati nella stanza di Scarlet dopo la battaglia contro il boss, la bambola della piccola sarà senza testa a simboleggiare nuovamente la sua morte per smembramento. Inoltre, anche se la bambola sarebbe scomparsa nella pozza di sangue, Alex l'avrà ancora con sé una volta fatto ritorno nel mondo nebbioso.
  • L'annegamento di Alex nella pozza di sangue è un richiamo alla morte di Joshua nelle acque del Lago Toluca.
  • Dopo aver ucciso Scarlet, il giocatore sbloccherà l'obiettivo "Donatore di Sangue" su Xbox 360.
  • L'agilità del boss Scarlet e i movimenti che esegue in punta di piedi sono un rimando alla passione di Scarlet Fitch per il ballo. Infatti, se il giocatore esaminerà la stanza della bambina prima della transizione all'Otherworld, potrà notare un quadro e altre immagini relative alla danza appese alle pareti.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.